Iniziare l'anno scolastico a ottobre: la proposta da Brindisi per il troppo caldo a scuola

Dalla Provincia di Brindisi un assessore chiede al ministro Fedeli di far cominciare le scuole a ottobre. Ecco perché.

inizio scuola

Dalla provincia di Brindisi arriva la richiesta di far iniziare le scuole a ottobre, perché a settembre è troppo caldo e le aule non sono dotate di climatizzatori. La proposta, inviata al ministro Fedeli, arriva dall'assessore all'istruzione del comune di Latiano, per chiedere che le scuole del sud riaprano non a settembre, ma a ottobre, perché in questo mese le temperature possono essere ancora molto calde.

L'assessore Rizzo chiede di spostare la data di inizio delle scuole, perché le temperature nelle aule possono essere anche molto alte, con i bambini costretti a stare al caldo per 5 ore, in aule senza climatizzatori.

La dottoressa Rizzo lancia online l'appello per la ministra Fedeli:

INVITO E LANCIO UN APPELLO al Ministro della pubblica istruzione di trovare urgentemente misure alternative per quel che riguarda l’apertura delle scuole e di rimandare l’avvio delle lezioni al mese di OTTOBRE. Posticipare l’apertura delle scuole di .15 giorni non cambia la vita, ma ci guadagnano in salute bambini e docenti. Anche questo a mio avviso è INTERESSE SUPERIORE DEL MINORE !!!!! …..ma come al solito agli adulti dei minori importa poco…… Dott.ssa Teodora Tiziana Rizzo Pedagogista – Presidente Nazionale INAMEF Assessore con delega alla Pubblica Istruzione (Latiano)

Via | Il Messaggero

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail