Vaccini obbligatori a scuola, nessuna proroga: le parole del ministro Valeria Fedeli

Valeria Fedeli, ministro dell'istruzione, sottolinea che non ci saranno proroghe per i vaccini obbligatori a scuola.

vaccinazione

Il ministro dell'istruzione Valeria Fedeli, intervistata da Radio24, ha parlato della presentazione a scuola della documentazione o dell'autocertificazione delle vaccinazioni dei bambini. Per i bambini alla scuola dell'infanzia e all'asilo nido bisognerà presentare la documentazione entro il 10 settembre.

Il ministro parla di un'estate complicata, ma lei è ottimista, anche se è preoccupata sul piano burocratico. Oggi è difficile verificare la situazione nei vari istituti:

Stiamo avvertendo un lavoro fatto tra uffici scolastici regionali e provinciali con gli enti locali e con il servizio sanitario locale per facilitare l'acquisizione della documentazione ai genitori. Questo è l'elemento più importante su cui abbiamo lavorato da subito come Miur.

Ricordiamo che i bambini da 0 a 6 anni entreranno a scuola solo se hanno eseguito i vaccini, se sono immunizzati naturalmente o se presentano la prenotazione del vaccino all'Asl. Dopo i 6 anni, invece, saranno iscritti ma monitorati se non hanno eseguito le vaccinazioni necessarie.

Se un genitore non ha fatto vaccinare il proprio figlio e continua a mantenere un atteggiamento contrario il lavoro più importante da fare come istruzione è proprio motivarlo, convincerlo e coinvolgerlo sull'importanza del vaccino per il proprio figlio e per il bene della comunità.

Intanto è caos, perché la Regione Lombardia ha prorogato la scadenza del 10 settembre: per il ministro non è possibile!

Via | Huffingtonpost

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail