Posizioni allattamento anticoliche: quali favorire?

Ci sono delle posizioni di allattamento al seno che possono evitare le coliche gassose nei bambini?

allattamento

L’allattamento al seno è importantissimo per la crescita e lo sviluppo del bambino. Non esiste alimento più sano e completo del latte materno. Se le coliche sono spesso più frequenti con i bambini che prendono il latte artificiale e di conseguenza il biberon, può succedere che capiti – anche con una certa frequenza – ai piccoli che si attaccano alla tetta. Come mai? Non è un questione di posizione, ma di intestino e di voracità.

Il bambino può essere tenuto in qualsiasi posizione, purché respiri liberamente e, al fine di evitare la formazione di ragadi, purché riesca ad attaccarsi al seno afferrando sia il capezzolo che l'areola (la zona scura intorno al capezzolo). Per avere un’idea deve come mordere una mela, mai attaccarsi solo in punta. Cercate poi di assecondare le richieste: un bimbo non troppo affamato, è un bimbo che succhierà intensamente ma senza esagerare.

La suzione, inoltre, dovrebbe aiutare il piccolo a eliminare l’aria nel pancino. Fate poi molta attenzione alla dieta, care mamme. Dovete mangiare qualsiasi cosa, magari evitando quei cibi che possono creare gas intestinali o favorirli nella prima metà della giornata. Cercate inoltre di mangiare leggero e molto liquido (sono perfette le zuppe e le minestre).

Terminata la poppata si consiglia di prendersi 10/15 minuti per il famigerato ruttino. Inoltre, aiutate il piccolo con dei fermenti lattici o dei probiotici e i classici massaggini anticoliche. Tenete duro, di norma dopo il terzo mese dovrebbe passare.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail