Bimba piange perché ha paura di volare, la famiglia viene cacciata dall'aereo

Una bambina ha disturbato con il suo pianto la fase di imbarco e decollo di un aereo diretto a Chicago: la famiglia è stata fatta sbarcare.

Una bambina di due anni si è messa a piangere su un volo in partenza da Atlanta e diretto a Chicago. Come mai? Era sul primo volo ed era spaventata. Lo staff dell’aeroplano Southwest Airlines ha deciso di far sbarcare lei e la sua famiglia. Nessun tentativo di calmarla, di rassicurarla e di spiegarle che sarebbe stata una forte emozione. Semplicemente, lei e i genitori sono stati lasciati a terra per evitare di disturbare ulteriormente i passeggeri.

Il video, diffuso su Facebook, che potete vedere in alto, è stato ripreso da una giovane passeggera, Alexis Armstrong: ha raccontato che la bambina era molto agitata, ma si è tranquillizzata rapidamente e nonostante non piangesse più, il comandante ha deciso che fosse comunque meglio procedere con lo sbarco. Come ha giustificato questa decisione? Molti passeggeri si erano lamentati e per la quiete di tutti, la Southwest Airlines ha preferito spostare la famiglia sul volo successivo.

“C'è stata una discussione tra il nostro staff e un cliente. Cerchiamo sempre di risolvere gli inconvenienti. La famiglia è stata fatta viaggiare sul volo successivo”

Hanno liquidato dalla compagnia aerea. Dal racconto di Alexis Armstrong, la situazione che si è creata a bordo è stata fin da subito molto tesa.

  • shares
  • Mail