Fino a che età i bambini non pagano allo stadio

Scopriamo insieme fino a che età i bambini non pagano allo stadio e qualche consiglio per evitare brutte sorprese.

Fino a che età i bambini non pagano allo stadio

Fino a che età i bambini non pagano allo stadio? È quella che potremmo definire una domanda da un milione di dollari, non tanto perché sia difficile, ma perchè cambia tutto da stadio a stadio, in base all’evento e probabilmente anche a come sono allineati gli astri! Facendo una rapida ricerca sul web si trova tutto e il contrario di tutto, per questa ragione è sempre bene informarsi prima, andare sul sito ufficiale e controllare il regolamento in modo da evitare brutte sorprese.

In linea di massima i bambini entrano gratis allo stadio fino ai 6 anni perché a questa età non hanno diritto al posto a sedere, dai 7 ai 16 anni hanno diritto al biglietto ridotto. Portate sempre con voi i documenti del bambino o del ragazzo in modo che si possa dimostrare l’età effettiva.

Se volete portare un bambino a vedere una partita di calcio informatevi bene perché non esiste un regolamento chiaro e univoco che vale per tutte le squadre e per tutte le partite. La Juventus ad esempio garantisce ingressi gratuiti per i minori di 14 anni su molte partite, ma non per tutte, gli scontri diretti con le big sono esclusi. In altri casi si possono comprare i biglietti per i bambini solo per alcuni settori dello stadio e non per altri.

Informatevi bene e pretendete chiarezza. Io vi consiglio di consultare la normativa presente sul sito della squadra, dello stadio e della federazione di riferimento, e poi magari chiamare o andare al botteghino in modo da evitare brutte sorprese. Muovetevi per tempo e non promettete ai bambini pomeriggi allo stadio a vedere la squadra del cuore fino a quando non avete i biglietti in casa.

  • shares
  • Mail