Usa, bambini al confine con il Messico: 1800 minori ritrovano le famiglie

1800 bambini separati dalle famiglie al confine tra USA e Messico hanno ritrovato i genitori. Ma molti sono ancora soli.

bambini al confine con il Messico

Ci sono  ancora tanti bambini al confine tra Messico e USA, minori rimasti senza le loro famiglie. Alcuni di loro, almeno 1800, sono riusciti a ritrovare le loro famiglie, mentre altri rimangono ancora da soli senza i genitori.

1820 su circa 2500 bambini migranti sono stati riuniti con le loro mamme e i loro papà, dopo la separazione al confine statunitense, come reso noto dall'amministrazione a stelle e strisce. Il provvedimento è scattato entro i termini previsti dal giudice distrettuale Dana Sabraw, di San Diego in California.

La Casa Bianca ha parlato di 1442 bambini ricongiunti con i genitori e di altri 378 "rilasciati in circostanze appropriate". Come sottolineato dagli avvocati del governo, però, altri 711 bambini sono ancora separati, perché considerati non idonei a ricongiungersi con i genitori. Di questi 431 non sono stati riportati alle famiglie perché i genitori non sono più su territorio statunitense, mentre in altri 120 casi i genitori hanno rifiutato il ricongiungimento.

Aveva fatto molto discutere la politica della tolleranza zero del governo Trump, che ha causato non pochi danni nei minori rimasti separati dalle loro famiglie. Gli esperti parlano di traumi psicologici non indifferenti nei bambini rimasti per settimane da soli. Un papà che ha ritrovato la sua bambina ha raccontato che la figlia non ha creduto alla sua promessa che non l'avrebbe lasciata un'altra volta.

Alcuni dei bambini si riattaccano molto velocemente, in altri, c'è più distanza. C'è cautela, mancanza di certezza, e parte di essi non capisce cosa sia successo.

Queste le parole di Ruben Garcia, direttore di Annunciation House, centro di assistenza agli immigrati di El Paso.

Via | Sky

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail