Bambina disabile di 9 anni: “Liberate i marciapiedi e abbiate rispetto di chi è in carrozzina”

Una bambina di 9 anni in carrozzina ha fatto un importante video-appello nel quale chiede più rispetto per i disabili.

Ha fatto il giro della rete, il video di Elena. Questa bambina di 9 anni della provincia di Napoli per muoversi deve spostarsi in carrozzina, ormai da 7 anni. Sa bene che cosa vuol dire fare i conti con l’inciviltà delle persone, la maleducazione e la mancanza di rispetto per gli altri. I marciapiedi e gli scivoli per scendere sono spesso – quasi sempre – occupati.

Per questo motivo ha voluto lanciare un messaggio forte: ha chiesto alla sua mamma di riprenderla e ha lanciato un appello Facebook, attraverso cui si è rivolta a tutte le persone che condividono la sua stessa città e si scontrano con le stesse problematiche. Ovviamente, il messaggio di Elena è “locale”, ma la questione riguarda tutti.

«Dovete avere più civiltà, più educazione, più rispetto- Siete talmente concentrati sempre e solo su di voi che a noi non ci pensate: ma noi esistiamo, fatevene una ragione! Per questo lotterò ogni giorno per dire “no” ai marciapiedi pieni di ogni cosa. Su cui c’è di tutto: lampioni in disuso, bidoni della spazzatura, sedie, tavoli, bici e moto».

E non parliamo degli scivoli:

«La maggior parte dei marciapiedi, poi, è senza scivolo e quelli che li hanno sono usati come parcheggio di auto».

La solidarietà verso questa bambina è stata un’ondata di calore. La determinazione e la forza con cui sta affermando i suoi diritti devono essere d’esempio per tutti. L’obiettivo è fare in modo che la gente “si renda conto che esistono anche i cittadini disabili, che hanno gli stessi diritti degli altri e vanno rispettati, basta solo un po’ più di attenzione”.

  • shares
  • Mail