Gravidanza in estate: come gestire il caldo

Tanti consigli per gestire al meglio la gravidanza in estate e come convivere al meglio con il caldo.

Gravidanza in estate

La gravidanza è un periodo bellissimo e magico ma anche delicato, il nostro corpo è in condivisione con un’altra vita e anche se siamo progettate per riprodurci e partorire, i rischi sono sempre tanti. La gravidanza in estate può risultare particolarmente complicata, ma ci sono tante strategie per vivere serenamente anche con le alte temperature.

Gravidanza in estate: come convivere con il caldo


  • Evitate di uscire nelle ore più calde della giornata, se dovete sbrigare delle commissioni fatelo la mattina presto o nel tardo pomeriggio.
  • Il mare e la piscina sono un valido aiuto per rinfrescarsi, vale sempre la regola dell’evitare le ore di punta. Non andate da sole e preferite delle strutture comode e sicure, in cui trovare sempre ombra e acqua fresca.
  • Mani e piedi gonfi sono piuttosto diffusi in gravidanza e con il caldo la situazione peggiora, per mitigare il problema consigliamo delle passeggiate e anche dei massaggi.
  • Non fate mai mancare frutta e verdura e, in generale, cercate di seguire un’alimentazione sana e bilanciata.
  • Bere almeno due litri di acqua fresca ogni giorno.
  • Usate sempre la protezione solare molto alta, sia al mare che quando uscite in città. Quella al viso è molto importante per prevenire le macchie.
  • Diminuite la quantità di sale per evitare la ritenzione idrica.
  • Concedetevi qualche giorno di vacanza ma prediligete i luoghi freschi, ad esempio collina e montagna. Evitate però di andare in posti isolati, in caso di necessità dovete essere sicure di poter raggiungere un ospedale in poco tempo.
  • Se vi sentite stanche e stressate rallentate i ritmi e seguite i bisogni del vostro corpo.

  • shares
  • Mail