Papà americano si fa spedire la terra di casa in Italia: “Mio figlio deve nascere su suolo texano"

Un papà americano, in Italia per lavoro, ha deciso di farsi mandare della terra dal Texas, per rendere americano il suo primogenito.

Realizzare i sogni non è sempre possibile, ma c’è un papà che ha davvero fatto l’impossibile per rendere unica la nascita di suo figlio. Tony Traconis, paracadutista dell’esercito americano, che vive a San Pietro in Gu (Padova) assieme alla moglie Sarah, desiderava che il suo bambino nascesse in Texas. Purtroppo, non era fattibile portare la moglie a Austin e così ha avuto un’idea alquanto bizzarra. Si è fatto spedire dai genitori la terra del giardino da casa direttamente in Italia.

E su Twitter ha scritto:

Ho speso 200 dollari per farla spedire dal Texas. Il piano è nasconderla sotto il letto d’ospedale così quando mia moglie partorirà mio figlio nascerà su suolo texano.


Il bimbo è nato il 16 agosto e il papà è riuscito nella sua impresa. E così ha annunciato sempre sui social la nascita del piccolino.


«Nato in un ospedale italiano, su suolo del Texas, nella giornata nazionale delle Forze Aviotrasportate. Charles Joseph Traconis, ti amo».

Ovviamente, tra nascere sopra su un letto posizionato sopra la terra del Texas e calpestarla c’è una bella differenza, ma questo papà ha trovato un modo per superare anche quest’ultimo ostacolo: in questi giorni il bimbo ha toccato il terriccio con un suo piedino. E il gioco è fatto.

  • shares
  • Mail