Barbablù, il significato della fiaba di Charles Perrault

L'avete mai letta la storia di Barbablù? Vediamo insieme la trama e il significato della fiaba di Charles Perrault.

Barbablù, il significato della fiaba

Barbablù è una famosa fiaba di Charles Perrault che è stata pubblicata nel 1967, pur essendo famosa non è certamente quella che si potrebbe definire una storia adatta ai bambini, dato che è cruenta e dalla morale abbastanza discutibile. La storia di Barbablù si trova all’interno della raccolta “I racconti di Mamma Oca” Charles Perrault, ne esistono varie versioni che differiscono leggermente in base alle traduzioni ma di base si tratta di un racconto horror che di educativo ha ben poco. Prima di scoprire insieme il significato della fiaba di Barbablù, vediamo insieme la trama.

Barbablù: la trama


Barbablù è un omone ricco, proprietario di ville e palazzi, che però era decisamente brutto e con questa barba tutta blu. Le donne lo evitavano e avevano paura di lui ma lui voleva disperatamente una moglie, anzi ad essere precisi un’altra moglie dato che ne aveva avute ben sei e tutte sono sparite nel nulla da un giorno all’altro.

Un giorno chiede a una dama sua vicina di casa di sposare una delle sue due figlie, la donna accetta ma le ragazze non volevano saperne. Barbablù organizza una festa e invita le ragazze a stare da lui per una settimana, le vizia e gli mostra tutta la sua ricchezza. Alla fine la minore delle due sorelle decide di accettare la proposta di matrimonio, in fondo l’uomo si era dimostrato gentile e l’aspetto fisico non era così essenziale.

Dopo circa un mese di matrimonio, Barbablù parte per un viaggio d’affari e consegna alla moglie un mazzo di chiavi, le dice che può usarle tutte, tranne una. La ragazza non resiste e spinta alla curiosità apre la porta dell’unica stanza vietata, all’interno ci sono i cadaveri delle sei moglie e pozze di sangue. Le cade la chiave che si macchia di sangue, ma la macchia non passa, appena si pulisce da un lato ricompare dall’altro.

La sera stessa Barbablù torna a casa e il giorno dopo chiede le chiavi alla moglie, lei impaurita e disperata gliele consegna e lui capisce subito cosa è accaduto. La ragazza farà la fine delle altre moglie ma chiede a Barbablù di avere il “tempo di raccomandarsi a Dio”, lui le concede 15 minuti. La ragazza invoca la sorella Anna che dice ai fratelli di correre ad aiutare la ragazza, loro arrivano in tempo e uccidono Barbablù. La moglie, scampata alla morte, eredita tutte le ricchezze che condivide con la sorella e i due fratelli.

Barbablù: il significato


La morale scritta da Charles Perrault alla fine della fiaba dice: “La curiosità, malgrado le sue attrattive, arreca dispiaceri assai sovente. È un piacere lieve che cessa appena uno se lo piglia, e costa sempre troppo caro”. In realtà è una morale poco educativa perché la curiosità può anche essere un pregio e uno stimolo, non per forza qualcosa che deve rischiare di costarci la vita. Insommaè tutto abbastanza opinabile.

Voi che ne pensate?

Foto | da Pinterest di TT e Anne

  • shares
  • Mail