La festa per il ritorno a casa di Emma, la bimba travolta dal Suv a Chieri

La bellissima festa per il ritorno a casa di Emma, la bambina di 2 anni e mezzo che lo scorso ottobre era stata travolta da un suv

festa per il ritorno a casa di Emma

A Chieri oggi c’è stata una meravigliosa festa: la festa per il ritorno a casa di Emma, la bambina di due anni e mezzo che lo scorso ottobre era stata investita da un suv mentre era all’asilo. Una tragedia che per fortuna si è risolta nel migliore dei modi, ma che non cancella il dolore, il terrore e la paura provati dai genitori e tutte le cicatrici con cui la bambina dovrà convivere.

Emma era all’asilo "La casa nel bosco" e giocava nel cortile insieme ai suoi compagni, un fuoristrada parcheggiato in discesa gli è letteralmente arrivato addosso, travolgendoli all’improvviso. Dei bimbi feriti lei era la più grave: è stata trasportata in ospedale e sottoposta a interventi al cervello. Dopo la lunga operazione c’è stato il percorso post-operatorio in cui Emma ha dovuto imparare a fare tutto di nuovo. Per fortuna dopo due mesi di ricovero nel reparto di Neurochirurgia dell'ospedale Regina Margherita, la bambina è tornata a casa e sta bene.

La mamma e il papà hanno voluto celebrare il rientro a casa della piccola con una festa aperta a tutti al parco San Silvestro di Chieri. Hanno invitato tutti tramite Facebook per condividere il ritorno a casa, circondata da amici, familiari e da tutti quelli che hanno pregato per lei nei momenti critici, quando la vita di Emma era appesa a un filo. Alla festa hanno partecipato in tantissimi, compreso il sindaco.

La mamma Annabianca ha dichiarato:

“Esattamente due mesi fa la nostra vita si è fermata. Quel martedì è durato un anno. E poi contro ogni probabilità, contro quello che la sua stessa risonanza mostrava, Emma si è svegliata. Emma c'è ancora. E tra qualche mese tornerà in all'asilo con i suoi amici, in quello stesso asilo in cui si è verificato l'incidente: perché crediamo che dagli errori commessi si possa imparare”.

Annabianca

Bentornata a casa alla piccola Emma!

via | repubblica

  • shares
  • Mail