Genova, Tafida Raqeeb dimessa dalla rianimazione del Gaslini

Giornata speciale per Tafida Raqeeb e la sua famiglia: la bambina è stata dimessa dalla rianimazione del Gaslini e pare stare meglio.

Tafida Raqeeb, la bimba di 5 anni trasferita da Londra in Italia, è stata dimessa dalla rianimazione del Glasini, dove l’Alta Corte di Inghilterra ha permesso che vengano proseguite le cure che in patria sarebbero state sospese.

La bimba è arrivata all’ospedale di Genova il 15 ottobre scorso dopo una battaglia legale ingaggiata dai genitori con il Royal London Hospital che intendeva interrompere il supporto alle funzioni vitali. Secondo la struttura inglese, l’unica strada era staccare la spina perché non c’erano più possibilità di recupero.

I genitori non si sono arresi e l’ Alta Corte d’Inghilterra ha dato l’autorizzazione al trasporto di Tafida a Genova dove è stata sottoposta ad un intervento chirurgico per risolvere il grave problema della pressione endocranica. Inoltre, proprio qui sono iniziate le terapie per rendere autonoma Tafida dalla ventilazione assistita. Paolo Petralia, direttore sanitario dell’ospedale pediatrico di Genova Gaslini, ha commentato:

«Questi miglioramenti consentono oggi il ricovero di Tafida in un reparto di media intensità, quello che noi chiamiamo il guscio dei bambini. Uno step importante che ha l’obiettivo, non possiamo dire con quali tempi e neppure con quali certezze, di superare la ventilazione assistita e rendere possibile l’assistenza domiciliare».

Molto emozionata la mamma, l' avvocato Shelina Begum, che ha dichiarato:

«Oggi è un giorno speciale per noi perché Tafida è uscita dalla rianimazione e questo significa molto per noi. E’ stato dimostrato come l’opinione medica e la prognosi portata davanti all’Alta Corte fossero sbagliate. Vogliamo ringraziare la squadra dei medici del Gaslini».

  • shares
  • Mail