La nonna Regina Elisabetta fa merenda in cucina con i nipoti

La regina Elisabetta non è solo una donna di potere, ma è anche una nonna e nel privato è costretta a rivedere l’etichetta di corte.

Una regina in cucina non è la cosa più comune del mondo, eppure la Regina Elisabetta quando va a trovare William e Kate ad Anmer Hall, la residenza dei duchi nelle campagne del Norfolk, deve adattarsi come tutti gli ospiti alle regole della casa. E dunque si siede in cucina a bere il tè con i suoi tre pronipoti.

Pare che la famiglia Middleton ami molto la cucina e che nella loro casa d’origine sia il fulcro della vita di casa. Ed è così anche per William, che da piccolo spesso si rifugiava nelle cucine di Kensington Palace per “aiutare” gli chef di Diana a preparare il pranzo per la madre.

È risaputo che William e Kate stiano cercando di crescere i loro tre figli nel modo più normale possibile, considerato il titolo nobiliare e il trono. Si occupano dei bambini, non hanno mai avuto aiuti notturni, giocano, disegnano e colorano. E non è tutto, perché cucinano e spesso i bimbi sono presi nelle loro attività proprio sullo stesso tavolo dove i genitori scrivono i discorsi con gli assistenti o pianificano le visite ufficiali.

La Regina non ama molto questo stile di vita, ma ha imparato ad accettarle, anche perché i bambini in pubblico sono bravissimi. È merito di questo equilibrio incredibile che si è creato tra pubblico e privato: li portano a scuola, vanno a prenderli, accompagnano George al campo di calcio dove si allena con una squadra locale, mentre Charlotte va a scuola di danza classica assieme e ai pasti ci si siede sempre tutti a tavola. E la sera? Alle 19 tutti a letto.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail