Le più famose maschere del Carnevale di Venezia

Scopriamo insieme quali sono le più antiche e tradizionali maschere del Carnevale di Venezia.

Le maschere del Carnevale di Venezia sono un’istituzione, sono molto antiche ma conservano tutto il fascino del passato, quando questa festa era anche evasione, un modo per dimenticarsi del ceto sociale e degli obblighi. Venezia è una città meravigliosa che in occasione del Carnevale diventa davvero magica, passato, presente e futuro si mescolano e danno vita a una nuova dimensione.

Oggi il Carnevale è una corsa verso la maschera alla moda, il vestito più appariscente e lussuoso, ma una volta non era così e questa festa era un’occasione per diventare qualcun altro ed essere davvero leggeri e spensierati. Vediamo insieme le maschere tipiche della tradizione veneziana, magari sono poco adatte ai bambini di oggi, ma sono un pezzo di storia che è bene conoscere.

Maschere del Carnevale di Venezia


  • La Bauta maschera o Larva è una semplice maschera bianca, da portare sul viso, e da abbinare ai vestiti eleganti oppure a un mantello nero. Questa maschera lascia scoperti gli occhi e permette anche di parlare, mangiare e bere.
  • La Bauta costume: è il costume completo di maschera, vestito e mantello. Il mantello viene chiamato tabarro ed è di colore scuro e realizzato in panno o in seta. La mantellina è doppia sopra le spalle ed è decorata con le frange e, a volte, con un un fiocco alla militare. Sul capo si mette una specie di cappello a forma di tricorno nero, in questo modo il viso è coperto completamente.
  • La Moretta è la maschera veneziana preferita dalle donne. Si compone di una piccola maschera ovale realizzata in velluto scuro, che va abbinata a un cappellino e a capi con tulle e veli raffinati. La particolarità della moretta è che si portava tenendo in bocca un bottoncino interno e quindi era una maschera muta e sfruttata per mantenere l’anonimato.
  • La Gnaga è una maschera femminile che veniva utilizzata dagli uomini che volevano vestirsi da donne. La maschera ha sembianze da gatta e può essere sia semplice che decorata, viene abbinata a indumenti femminili e popolari.

Foto | Pixabay e camacana

  • shares
  • Mail