Bimbo di otto anni chiama al 112 e salva la mamma

Un coraggioso bambino di otto anni di Alessandria ha chiamato al 112 e seguito tutte le istruzioni e ha salvato la mamma incosciente e in pieno codice rosso.

Bimbo chiama al 112 e salva mamma

Un bambino di 8 anni ha salvato la mamma che era a casa con lui, lei si era sentita male ed era priva di sensi e il figlio è riuscito a non perdere la testa e a chiedere aiuto ai soccorritori. Siamo ad Alessandria e questa bellissima storia a lieto fine è stata raccontata in occasione della Giornata europea del numero unico 112, un giorno per celebrare e ringraziare questi lavoratori che salvano vite e sono determinanti nei momenti più brutti e difficili della nostra vita.

La mamma si è sentita male mentre era sola a casa con il figlio, un bambino di 8 anni che si è rivelato particolarmente intelligente e attento. Il bambino ha chiamato il papà che era in ufficio e che ha subito chiamato al 112 per chiedere aiuto. Poi è stato il bambino a richiamare il 112 per farsi aiutare e, con calma e sangue freddo, ha seguito tutte le istruzioni che gli hanno dato e ha gestito la sua mamma in pieno codice rosso.

La signora era in uno stato di incoscienza ma respirava, il bambino è riuscito a spiegare agli operatori che il torace di muoveva. Poi si è accorto che la sua mamma aveva iniziato a tremare e i soccorritori gli hanno spiegato di metterle attorno i cuscini per evitare di farle fare male e lui così ha fatto: è stato davvero bravissimo. Possono sembrare operazioni semplici ma in questi momenti di panico e paura è quasi incredibile che un bambino riesca a tenere i nervi saldi e a gestire la situazione. Poi quando i paramedici sono arrivati sotto casa, il bimbo ha risposto al citofono e ha aperto il portone e li ha fatti entrare.

I responsabili del 118 hanno spiegato:

“La mamma era incosciente. Facendo domande mirate e precise, semplici e comprensibili per un bambino, siamo riusciti a guidare il bambino in una situazione da codice rosso. Di fatto il bambino ha gestito un codice rosso con estrema lucidità, come difficilmente avrebbe fatto un adulto”.

Responsabili del 118

Speriamo che la signora si riprenda presto e che questo coraggioso bambino, possa tornare a occuparsi delle cose, appunto, da bambini.

via | torino.repubblica

  • shares
  • Mail