Bimbo bullizzato perché affetto da nanismo scende in campo con i campioni di rugby

Quaden Bayles è un bambino di 9 anni affetto da bullismo, dopo la denuncia della madre è sceso in campo con i campioni di rugby della sua squadra del cuore.

Quaden Bayles

Quaden Bayles è un bambino australiano affetto da nanismo, una malattia che gli causa molti disagi e lo rende anche vittima di bullismo. La sua è una storia davvero triste, all’ennesimo ritorno da scuola in lacrime, la mamma ha deciso di fare un video e pubblicarlo su Facebook, per far capire a tutti cosa significa subire atti di bullismo. Il video ha fatto davvero il giro del mondo e il piccolo Quaden Bayles ha ricevuto sostegno e supporto, ma anche tanto affetto.

Sua madre, Yarrana Bayles, all’ennesima crisi di pianto del figlio, e a frasi del tipo: “Voglio uccidermi, voglio morire proprio ora”, ha deciso di denunciare quello che stava accadendo, per sensibilizzare tutti a essere più gentili e a mostrare un po’ di compassione.

“Ho appena preso mio figlio a scuola, ho assistito a un episodio di bullismo, ho telefonato al preside e voglio che le persone sappiano- genitori, educatori, insegnanti- che questo è l’effetto che ha il bullismo e ci sta facendo del male come famiglia. Questo è l’impatto che il bullismo ha su un bambino di nove anni che vuole solo andare a scuola, studiare e divertirsi. È vittima di razzismo per la sua etnia e di discriminazione a causa della disabilità”.

Yarrana Bayles

Quaden Bayles è un aborigeno australiano ed è affetto da acondroplasia, una forma di nanismo caratterizzata da uno sviluppo anomalo dello scheletro.

Il piccolo Quaden Bayles ha ricevuto moltissimo affetto ed è stato invitato dai giocatori dell’Indigenous all stars a scendere in campo con loro sul campo di rugby. L’Indigenous all stars è la squadra che rappresenta gli aborigeni australiani dello Stretto di Torres e il bambino è entrato in campo tenendo la mano del capitano della squadra, Joel Thompson, accompagnato dal boato del pubblico che lo ha inondato di affetto e forza.

L’appello della mamma è arrivato anche ad alcune celebrità come Hugh Jackman che ha pubblicato un video messaggio per Quaden su Twitter, Mark Hamill e la rapper Cardi B. Il comico americano Brad Williams, anche lui affetto da acondroplasia, ha lanciato una campagna di raccolta fondi per invitare Quaden in California e farlo andare a Disneyland. La campagna in due giorni ha raccolto ben 500mila dollari, questi soldi verranno usati per aiutare Quaden Bayles e una parte sarà devoluta in beneficenza per aiutare tutte le vittime di bullismo.


  • shares
  • Mail