Gardaland 2020 apertura: come divertirsi in sicurezza

Come divertirsi in tutta sicurezza in un parco di divertimenti? Gardaland prova a ipotizzare l'apertura per il 2020.

Gardaland

La fase 2 dell'emergenza Coronavirus sta per diventare realtà. Tutte le attività commerciali e non solo devono ripensare le modalità con cui dovranno iniziare a lavorare, per garantire la sicurezza dei lavoratori e di tutti gli utenti che frequenteranno quei luoghi. Si è a lungo parlato dei parchi di divertimento e di come farli riaprire in tutta sicurezza, rispettando le norme previste dal governo e dal team di esperti. Gardaland, ad esempio, sta già pensando come trasformarsi per la riapertura, per garantire a tutti i suoi visitatori di poter tornare a rilassarsi e divertirsi nei suoi spazi verdi.

Aldo Maria Vigevani, CEO, spiega:

Dal punto di vista operativo Gardaland ha preparato un programma ben articolato, modulato in funzione delle direttive e dei diversi scenari che contempli contemporaneamente la tutela della salute e le esigenze del divertimento. In particolare, stiamo lavorando ad un Protocollo di Sicurezza – supportati da collaborazioni con Enti ed Esperti nel campo - per gestire tutti gli aspetti operativi così da minimizzare il rischio per i nostri dipendenti ed i nostri Ospiti. Con i suoi 45 anni di esperienza, il Parco si candida come apripista nel mondo del divertimento.

Non si sa ancora quando si potrà riaprire:

Al momento non possiamo fare previsioni sulla data di apertura, per ovvi motivi, ma confidiamo di non perdere l’intera stagione e di ripartire in estate, coinvolgendo al 100% la nostra struttura organizzativa con i 230 dipendenti a tempo indeterminato e riassumendo maggior numero di stagionali per la gestione delle attrazioni, dei negozi, dei punti foto e per la ristorazione. Contiamo davvero di rilanciare la stagione di Gardaland prima possibile per contribuire anche al rilancio del relativo indotto sul Lago di Garda!

Nel dettaglio ecco cosa c'è nelle previsioni per una riapertura nella fase 2 dell'emergenza Coronavirus:


  • Sicurezza e ingressi controllati: ci sarà un limite massimo di ingressi giornalieri per garantire il distanziamento degli ospiti e ridurre al minimo gli assembramenti. Sarà incentivato l'acquisto online dei biglietti di ingresso a data prestabilita. E anche chi ha biglietti speciali o abbonamenti sarà invitato a prenotare la visita.

  • Sicurezza, prevenzione e protezione: all'ingresso verrà misurata la temperatura corporea a dipendenti e visitatori e tutti verranno forniti di dispositivi di protezione. Ci saranno anche distributori di igienizzanti per le mani e i locali e le attrazioni saranno costantemente sanificati.

  • Sicurezza e distanziamento sociale nel parco e sulle attrazioni: le attrazioni estive all'aperto saranno aperte con misure di sicurezza per mantenere il distanziamento durante l'attesa e lungo il percorso. Tutte le attrazioni, i teatri e i servizi indoor rimarranno in un primo momento chiusi. L'apertura delle attrazioni sarà scaglionata e si prevedono file alternate. Tutti gli spettacoli saranno outdoor.

  • shares
  • Mail