Viaggi in famiglia ai tempi del Coronavirus

Si tornerà a viaggiare ma lo si farà diversamente. L’Osservatorio sulle vacanze in famiglia dà dei consigli per prepararsi ai prossimi viaggi in questo periodo di lockdown da casa.

Lista delle cose da portare in viaggio con bambini

Tutta Italia si sta chiedendo se quest’estate riusciremo andare in vacanza e ancora di più i genitori che hanno figli, perché i bambini sono chiusi in caso da tempo e hanno bisogno di mare e di stare all’aria aperta. Per questo Vrbo ha pubblicato Il primo Osservatorio sulle vacanze in famiglia dal quale emergono le ragioni per cui le famiglie italiane viaggiano assieme ai propri figli e un breve vademecum su come “sognare il viaggio in famiglia”. Viaggio che in questo momento parte dalla propria casa.

Ai tempi del Coronavirus, prevede un ritorno del Grand Tour in chiave moderna. Negli ultimi anni i viaggi sono stati più frequenti e più brevi. Probabilmente si tornerà a viaggiare, con soggiorni più lunghi, tagliati su misura e dando una maggiore rilevanza all’aspetto culturale.

Le famiglie saranno sempre più portate a fantasticare sulle destinazione, pianificando non solo il viaggio, ma anche cosa vedere. Sarà fondamentale immergersi nella cultura che si andrà a visitare. Come si leggere nei dati forniti dall’Osservatorio, nel 2019 già il 23% dei genitori si spingeva ad insegnare ai propri figli qualche parolina nella lingua del paese che si sarebbe visitato e addirittura il 19% si cimentava in piatti locali per iniziare ad assaporare la vacanza

Ovviamente, tutte queste cose potete già iniziare a farle mentre siete ancora in fase di lockdown: stimolare l’immaginazione è un ottimo esercizio e può rendere l’attesa della partenza ancora più dolce.

  • shares
  • Mail