Papa Francesco, Battesimo non valido con formula "Noi ti battezziamo"

Il Battesimo con la formula "Noi ti battezziamo" non è valido. Papa Francesco convalida la decisione.

Battesimo

Battesimo, Papa Francesco approva le indicazioni della Congregazione per la Dottrina della Fede che ha stabilito che la formula "Noi ti battezziamo" non rende valido il sacramento. L'ex Sant'Uffizio, nel contestare quelli che sono considerati abusi liturgici ad opera di alcuni sacerdoti, spiega:

Quando il ministro dice 'Io ti battezzo...' non parla come un funzionario che svolge un ruolo affidatogli, ma opera ministerialmente come segno-presenza di Cristo.

Trasformare l'io in noi per dare al rito del Battesimo un senso comunitario rende il sacramento non valido.

Recentemente vi sono state celebrazioni del Sacramento del Battesimo amministrato con le parole: 'A nome del papa' e della mamma, del padrino e della madrina, dei nonni, dei familiari, degli amici, a nome della comunità noi ti battezziamo nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo'. A quanto sembra, la deliberata modifica della formula sacramentale è stata introdotta per sottolineare il valore comunitario del Battesimo, per esprimere la partecipazione della famiglia e dei presenti e per evitare l'idea della concentrazione di un potere sacrale nel sacerdote a discapito dei genitori e della comunità.

La prima persona singolare indica il segno e la presenza dell'azione di Cristo, che interviene nel Battesimo per accogliere bambini e adulti nella comunità cattolica. Il ministro non può disporre come vuole della formula sacramentale del Battesimo e non può dichiarare di agire a nome di mamma, papà, padrini e madrine, ma anche famigliari, amici e comunità cattolica.

Alcuni sacerdoti decisamente creativi avevano utilizzato questa formula, che però è stata bloccata dalla Congregazione per la Dottrina della Fede, con approvazione di Papa Francesco, che ha ordinato la pubblicazione della decisione presa.

Foto di keskieve da Pixabay

  • shares
  • Mail