Una mamma ha dato alla luce due splendide bimbe, Vittoria e Annalisa, due gemelline che però sono nate a otto giorni di distanza l’una dall’altra. Un evento particolare e raro ma che, per fortuna, non ha comportato alcun danno. La mamma, originaria di Messina, e il papà, che invece è nato a Cagliari, vivono a Barcellona ed è lì che le due bimbe sono nate.

La mamma, si è resa conto di aspettare un bambino durante il lockdown, i primi mesi di gravidanza tutto è andato per il meglio. Al quarto mese per, durante un’ecografia di routine, i medici si accorgono che le bambine erano due. Due bambine in due sacchi amniotici diversi.

A metà del quinto mese di gravidanza, c’è stata la rottura del prematura del sacco amniotico contenente Vittoria, la bimba che è stata scoperta dopo. I medici mettono la signora a riposo assoluto, a letto, fino alla 28° settimana.

Vista la situazione i medici propongono ai genitori un parto “differito”, un tecnica delicata che si utilizzata raramente, e quindi far nascere prima la bambina in sofferenza fetale, e lasciare l’altra in grembo per continuare la gestazione.

Il 30 di agosto nasce Vittoria, la prima gemellina, e una settimana dopo, il 7 settembre, arriva anche Annalisa. Le bimbe sono ricoverate nel reparto di terapia intensiva neonatale dell’Hospital Clinic Seu Maternitat, ma stanno bene. La mamma sta bene e le auguriamo di tornare presto a casa con le sue bimbe.

La nonna paterna delle bambine, ha dichiarato a Unione sarda: [quote layout=”big”]“Ciò che conta non sono i protagonisti, ma questo meraviglioso miracolo della vita. Questo splendido esempio di sanità d’eccellenza. Una bella notizia, in un periodo in cui purtroppo troppo spesso, a causa del Covid, leggiamo di dolore e disperazione”.[/quote]

Foto di Karen Warfel da Pixabay

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Cronaca Leggi tutto