Scegliere il vestito da battesimo per il neonato


Scegliere il vestito per il battesimo è un passo importante e richiede una riflessione, soprattutto perché può avere un impatto sul portafoglio davvero impegnativo. C’è da chiedersi prima di tutto quanto siamo disposti a spendere? Poi che tipo di vestito vogliamo? Stabilito un budget che può tranquillamente variare tra i 35 e i 300 euro, è possibile pensare al tipo di investimento.

Perché mai ci sono costi così diversi? Quello che pesa è soprattutto la griffe: vestire i propri piccoli Gemelli, Trussardi, Roberto Cavalli Junior implica una spesa diversa da Benetton, Brums o Petit Bateau. Ne vale la pena? Ognuno di noi ha redditi diversi e soprattutto interpreta la moda in modo assolutamente personale. Certo, un neonato tende a crescere molto velocemente e quello che acquistate oggi potrebbe domani non andare più bene.

Il secondo invece meccanismo logico è quello legato alla portabilità. Quante volte la vostra bambina indosserà quel vestito? Dipenda dal vestito prescelto. Banalmente una camicia con uno scamiciato, non troppo impegnativo, potrebbe essere il look giusto per qualsiasi occasione, così come vestire il vostro bimbo da piccolo ometto con un pantaloncino carino, un cardigan e una camicia si presta a essere una mise riutilizzabile, se non tutta insieme almeno un pezzo alla volta.

Forse questa seconda riflessione è ancora più importante, perché dà uno scopo alla vostra spesa. Considerate infine che l’abito del battesimo per alcune mamme è un po’ come il vestito da sposa: s’indossa una volta sola.

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail