Il bonus bebè 2013 nel Lazio, a chi spetta e come richiederlo

Anche nel Lazio il bonus bebè 2013 verrà erogato a tutte le mamme che hanno avuto un bambino dopo il primo gennaio 2013. Altro non è che un aiuto per favorire le famiglie bisognose e le mamme lavoratrici, con un sostegno per poter pagare le spese di un asilo nido o di una baby sitter al quale affidare il proprio bambino dopo essere tornate al lavoro.

Il bonus bebè 2013 serve esclusivamente per poter pagare una figura professionale che si occupi del bambino quando le mamme sono al lavoro. Requisito fondamentale per la mamma è quello di essere ritornata al lavoro dopo il congedo di maternità obbligatorio, rinunciando così al congedo di maternità facoltativo. Solo in questo caso si può accedere al bonus bebè 2013.

bonus bebè 2013 nel Lazio

Il contributo del bonus bebè 2013 è di 300 euro, erogato per un massimo di sei mesi, che potranno essere versati alla baby sitter con dei buoni lavoro, i voucher INPS, nel caso si scelga una baby sitter, oppure versati direttamente per il pagamento della retta mensile per la frequenza di un asilo pubblico o privato che deve però aderire all'iniziativa.

La domanda per il bonus bebè 2013 nel Lazio così come in tutte le altre regioni deve essere fatta sul sito dell'INPS. La graduatoria sarà nazionale e verrà data precedenza ai redditi più bassi certificati dall'ISEE. Anche le madri che hanno una contribuzione con gestione separata dell'INPS possono accedere al bonus bebè 2013, ma solo per tre mesi.

Per quanto riguarda le specifiche della Regione Lazio, vi consiglio di consultare l'ufficio per i Servizi all'Infanzia della regione.

Via | Infoconsumatori

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail