Come fare il primo shampoo a un neonato

primo shampoo a un neonato

Il primo shampoo del neonato non si scorda mai. Per due motivi: o perché è stato un momento bellissimo nel quale il piccolo è stato buono godendosi un momento di relax con mamma e papà o perché, al contrario, è stato un momento davvero terribile, con urla, strilla e tanto stress. I bambini non sono tutti uguali, per questo non bisogna preoccuparsi.

Quando vi accingete a fare il bagnetto al vostro neonato, potete tranquillamente lavare i capelli semplicemente con acqua tiepida, passando le vostre mani sulla sua testolina, anche perché il cuoio capelluto è molto delicato e non ha bisogno di particolari trattamenti, perché non è sporco e non è grasso. Le prime volte se siete in due è meglio: poi con il passare del tempo diventerete talmente pratici da riuscire a fare tutto da soli!

Lo shampoo non va fatto tutte le volte che fate il bagnetto al neonato: va fatto un po' più spesso in estate per dare un po' di freschezza alla testolina del piccolo, mentre di inverno potete farlo anche più di rado. Potete tranquillamente usare i prodotti per la primissima infanzia: il primo bagnoschiuma, delicato e con sostanze il più possibile naturali, andrà bene sia per la pelle sia per i capelli.

Controllate sempre bene l'etichetta dei prodotti che andate ad usare: meno ingredienti ci sono, meglio è, così come è meglio scegliere prodotti con l'INCI più alto. In alternativa potete usare dei prodotti a base di calendula, da usare con del cotone umido imbevuto: il fiore ha un effetto rinfrescante e calmante per il bambino.

Dopo aver lavato con cura i capelli del neonato, abbiate cura di asciugarli con delicatezza con l'asciugamano, così il tempo di esposizione al phon sarà il minimo possibile: soprattutto d'inverno evitate di lasciare il piccolo troppo a lungo con i capelli bagnati!

Foto | da Flickr di jessicafm

  • shares
  • Mail