Maestre arrestate per botte ai bambini in un asilo di Roma

Sono finite in manette due maestre dell’asilo San Romano, del quartiere di Portonaccio di Roma, per aver maltrattato i bambini.




Ancora un episodio di violenza in un asilo. Ancora una volta sono state arrestate delle maestre. Diversi i reati imputati alle insegnati della scuola di San Romano, tra cui violenza su minori. A segnalare gli abusi sono stati alcuni genitori e colleghi, che più volte avevano riferito alla dirigente la grave situazione. La direttrice, cercando di salvare il buon nome della struttura, ha coperto l’operato delle college. Ritenuta quindi complice, è stata anche lei arresta.

Finalmente si è giunti alla verità, grazie alle telecamere – installate questa primavera - che hanno registrato le lezioni. Le due donne, rispettivamente di 57 anni e 63 per la coordinatrice, erano solite maltrattare e insultare i piccoli, soprattutto i maschietti. L’ultimo episodio, il più grave, ha come protagonista un bimbo colpevole di essersi fatto la pipì addosso. È stato obbligato, dopo pubblica umiliazione e sgridata, a raccogliere l’urina con dei fazzoletti di carta. Le minacce? Pulire la pipì con la propria faccia.

Non è tutto, perché in altre registrazioni, si vede la maestra scuotere un bambino con violenza seduto sul wc e incitare i più grandi a picchiare i più piccoli. Le due insegnati ora sono agli arresti domiciliari. Intanto, a scuola (rimasta comunque aperta) c’è stupore, perché molti genitori hanno appreso la notizia dai giornali. Ovviamente, c’è il desiderio non solo di giustizia, ma anche di saperne di più e di poter vedere le videoregistrazioni.

Via | Corriere

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail