Le regole per il buon sonno e i consigli per fare addormentare i bambini

Creare un bel rituale della nanna è fondamentale per far addormentare i bambini senza perdere la pazienza ogni sera e la ripetitività delle azioni tranquillizzerà i bambini

sonno-e-bambiniOrmai ce l'hanno detto in tutte le salse: seguire un rituale della nanna è fondamentale. E allora vediamo come fare: se il rituale inizia con un quarto d'ora di cartoni animati, ad esempio (meglio scegliere qualcosa di tranquillo, un eccesso di azione potrebbe agitare il bambino), avvertitelo quando il tempo sta per scadere oppure quando l'episodio che sta guardando è l'ultimo, in modo che si prepari psicologicamente, però siate ferrei nel far rispettare quello che dite: mai cedere in questi casi, altrimenti ogni sera ci saranno trattativi infinite al grido di "ancora uno" oppure "ancora 5 minuti!"

Includete nel rituale lavarsi, mettersi il pigiama e fare pipì, ma anche qui vigilate che i tempi siano sempre quelli, magari con una piccola clessidra.

Bene, ora il bambino è sotto le coperte: lasciate accesa una piccola lampada dalla luce soffusa, raccontate una favola o due (anche qui il numero deve essere sempre quello per evitare continue trattative), cantate una canzoncina, dategli il bacio della buonanotte, ecc. le varianti sono infinite ma tutto quello che rientra nel rituale della nanna deve piacervi, perché si ripeterà ogni sera e perché il momento di andare a letto dovrebbe essere una conclusione della giornata trascorsa dolce e intima (o almeno ci piacerebbe che fosse così).

Alcuni genitori riescono a mettere a letto i bambini e a uscire dalla stanza quando sono ancora svegli e i bambini magicamente si addormentano da soli... questo in casa nostra ancora non succede, ma va bene così, perché il rituale ormai è consolidato e funziona.

Rispettate sempre l'orario della nanna che avete stabilito, infatti le deroghe devono restare eccezioni, perché i bambini sono rassicurati dalle abitudini.

Sogni d'oro a tutta la famiglia!

  • shares
  • Mail