Quello di Ana Rosa Álveo è stato più di un semplice lavoro. È stata una missione, un’attività di cuore che ha portato avanti per aiutare il suo Paese e le generazioni future. Questa signora per ben 23 anni si è occupata di accudire i bambini Villaggio SOS di Penonomé, a Panama, e per l’amore e la dedizione che ha dimostrato ha ricevuto il premio Avon Women 2012.

Questo riconoscimento è nato per rendere omaggio a quelle donne che in silenzio e lontano dai riflettori dedicano la loro vita al sociale. In che cosa consiste? Ovviamente oltre al festeggiamento di questa donna di grande cuore, Avon ha donato 20mila dollari per coprire alcune spese del villaggio di Penonomé. È un contributo prezioso, che sicuramente sarà d’aiuto a tanti bambini.

Ana Rosa è andata in pensione a gennaio, ma durante gli anni vissuti nel Villaggio SOS si è presa cura di centinaia di bambini e di ragazzi. Ha insegnato i valori fondamentali per una vita serena e spesso si è sostituita alla famiglia che non hanno mai avuto. Oggi, molti giovani hanno un futuro proprio grazie all’accoglienza ricevuta in questo centro: alcuni sono diventati dei poliziotti, altri avvocati e c’è chi ha fatto carriera diventando manager. Una delle bambine, ora donna, cresciute con Ana Rosa racconta così il ruolo di questa Mamma SOS (nominativo che si conquistata sul campo):

Avere la famiglia che non hai mai avuto, quella che ti tiene per mano e ti accompagna nella tua crescita, pur non conoscendoti e sapendo poco di te, è uno dei doni più grandi che avrei mai potuto ricevere.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Cronaca Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

Il vero robot di Gundam si muove