Come fare il sapone di avena in casa

Il sapone di avena è un prodotto molto delicato ed è perfetto per le pelli giovani e screpolate, come quelle dei bambini. Impariamo oggi a farlo a casa, senza utilizzare prodotti chimici e parabeni.




Quante volte avete notato che il sapone lascia sul vostro bimbo dei leggeri arrossamenti? Purtroppo molte sostanze contenute nei detergenti sia intimi sia per l’abbigliamento possono creare eritemi ed essere decisamente troppo aggressivi per alcune pelle delicate. L’avena, invece, è un prodotto eccellente sia per nutrire la cute sia per coccolarla. Vediamo quindi che cosa ci serve per in casa un sapone contenete questo cereale.

Prima di tutto vi serve un classico robot da cucina. Va benissimo un mixer. Poi ci vogliono 150 grammi farina di avena, 250 grammi di sapone di marsiglia, 1 litro d’acqua, degli stampi per sapone. Se avete in casa dell'avena non tostata è perfetto lo stesso: non dovete far altro che metterla nel mixer e frullarla fino a ottenere una farina. Un giro nel frullatore va fatto fare anche alla farina stessa, perché deve assomigliare al tatto a una 00.

Diluite poi la farina con l’acqua e mescolate con molta attenzione, al fine di ottenere un composto morbido ma non granuloso. A bagnomaria poi sciogliete il spone di marsiglia, una volta diventato liquido aggiungete l’impasto all’avena. Ora mescolate bene con un cucchiaio di legno, se però avete a disposizione un’impastatrice, potete sfruttarne la potenza. Per renderlo profumate potete aggiungere 15 gocce di un olio essenziale a scelta. Fatto?

Versate il sapone negli stampi e lasciatelo raffreddare al fresco. Il sapone dura pochi mesi (un paio) e non va mai lasciato a contatto con l’acqua o al sole, perché tende a sciogliersi.

Via | Pinterest

  • shares
  • Mail