Come si puliscono le orecchie al neonato, ecco le tecniche giuste

Le orecchie del neonato vanno pulite con costanza e con molta attenzione, perché, come ogni zona del corpo dei nostri piccini, anche le orecchie sono molto delicate. Ecco di cosa abbiamo bisogno e come si puliscono.

Come si puliscono le orecchie al neonato

Curare l'igiene dei neonati è molto importante, per evitare di incappare in problemi che man mano si possono fare più seri e anche gravi. Pulire le orecchie dei neonati è un compito molto importante, oltre che molto delicato: bisogna usare delicatezza e anche un po' di pazienza, perché non tutti i bambini adorano questa pratica.

Per poter pulire le orecchie dei neonati al meglio bisogna avere, ovviamente, gli strumenti giusti: bisogna usare i cotton fioc ideali per le piccole orecchie dei bambini, che sono più sottili nella punta, quindi perfetti per entrare con delicatezza, e più spessi all'impugnatura, così la presa sarà perfetta. Molte mamme e molti papà usano anche delle garze sterili: come i cotton fioc vanno imbevuti con acqua tiepida, così lo sporco rimarrà attaccato e la procedura risulterà più delicata.

Ovviamente dovrete pulire esclusivamente la parte esterna dell'orecchio, evitando di entrare dentro il condotto uditivo, perché si rischia di spingere il cerume all'interno, provocando tappi che potrebbero anche causare otite al bambino oppure lesioni del timpano.

Muovetevi con delicatezza, rimuovendo lo sporco verso l'esterno. Per pulire, invece, la parte posteriore dell'orecchio, potete usare del cotone imbevuto in olio di mandorle: rimuoverà lo sporco con efficacia e con delicatezza.

Foto | da Flickr di ben_grey

Via | Comefare

  • shares
  • Mail