Non ho mai trovato il marsupio particolarmente comodo soprattutto per chi ha problemi alla schiena o non ha la collna vertebrale prticolarmente diritta, ma ci sono molte mamme che lo usano tranquillamente soprattutto quando sono in casa e hanno bisogno di fare qualche faccenda. Il bebè non permette di fare nulla se viene lasciato nel lettino a piangere, ma portato nel marsupio- o nella fascia- si calma più facilmente.

La pediatra dei miei piccoli diceva che è meglio portare i neonati nella fascia perchè è più naturale, il marsupio lo ‘imbraca” in un aposizione poco idonea ad un piccolino di pochi mesi: la fascia lo accoglie e lo coccola come se fosse nancora nella pancia mentre il marsupio più rigido non permette il contatto con la mamma. Ma quando il figlio a uno o due anni d’età e riesce a stare diritto con tutta la schiena e può tenere le gambe ben divaricate può essere usato.

Ci sono modelli per bambini grandi studiato per i genitori che vogliono portare il proprio bambino nel marsupio fino ai tre nni, fino ad un massimo di 15 chili di peso -come la fascia da 5 metri-.

Tra i marsupi che determinano meno peso su schiena e spalle è consigliabile il modello che va messo laterale sull’anca oppure quello con cintura in vita che trasferisce il peso del bambino sui fianchi, aiutando a scaricare la schiena e le spalle. Altrimenti la mamma a furia di pensare al piccolo si rovina la salute. E le mamme sono importanti…bisogna averne cura.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Cronaca Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

Il vero robot di Gundam si muove