Aborti selettivi in Gran Bretagna: due donne non volevano figlie femmine

L'aborto selettivo è diffuso in Cina e India, ma scegliere il sesso di un bambino è illegale, anche nel Regno Unito dove sono presenti molte comunità indiane, cinesi e pachistane.

aborti-selettivi

L'aborto selettivo è diffuso in Cina e India, ma scegliere il sesso di un bambino è illegale anche in Gran Bretagna in quanto moralmente criminoso, e perchè in natura non è possibile selezionare. Quando si decide di avere un bambino e si rimane incinta, si accetta con entusiasmo il nascituro che sia maschio o femmina.

Eppure succede che una volta in gravidanza, la futura mamma o i futuri genitori decidano per un bimbo o una bimba con un aborto. E' successo in Gran Bretagna, e all'inizio nessuno aveva denunciato. Per cui è scoppiato un caso.

Due giornalisti del Daily Telegraph che lavoravano in incognito hanno ripreso la scena in cui i medici prendevano accordi con due donne per non dare alla luce una bambina. Anche se noto alle autorità giudiziarie, e per questo, i colpevoli fossero perseguibili di condanna, sarebbe stato deciso dal Procuratore Generale di non infierire sui due professionisti per motivi di "interesse pubblico" (o politico?). Fatto sta che per cavilli procedurali hanno considerato l'azione dei medici al di sopra della legge.

Il ministro della Sanità Jeremy Hunt ha, ora, deciso di fare chiarezza sull'accaduto. L’aborto selettivo è una pratica diffusa nel Regno Unito soprattutto tra le comunità indiane, cinesi e pachistane che spesso prediligono il maschio come primo figlio.

Via | Corriere

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail