Le canzoni di Halloween per bambini in italiano più divertenti e spaventose

Tre canzoni dedicate a Halloween (o adattabili alla festa) per i bambini, anche i più piccoli, in italiano.

Le canzoni di Halloween per bambini in italiano non sono molte. Ci sono però alcune filastrocche che possono adattarsi molto bene alla situazione. Purtroppo Halloween non è una festa nostrana e ovviamente anche le musiche sono quali tutte in inglese. Per la gioia dei più piccoli una selezione di testi:

Questo è Halloween

Bimbi e bimbe di ogni età
ecco qualcosa che vi stupirà.
Su venite, è proprio qui,
è il paese di Halloween.
Questo è Halloween,
questo è Halloween
ogni zucca lo griderà.
Questo è Halloween,
spaventoso Halloween,
dacci un dolce o il terrore di attanaglierà.
Urla anche tu
fuggi via da qui
è il paese di Halloween.
Io sono quello che sotto il letto langue,
ho mille denti e occhi rossi più del sangue.
Sotto le scale io spappolo i cervelli,
dita come serpi e ragni fra i capelli.
Questo è Halloween
Questo è Halloween
Halloween, Halloween, Halloween, Halloween.
Ora tu
se lo vuoi,
canta la ballata della zucca con noi.
La città è fantastica,
ricca di sorprese si rivelerà.
Li davanti a te
dentro quel bidone c’è
una brutta faccia che ti assalirà.
Questo è Halloween,
putrido,
e macabro.
Hai paura?
Puoi star sicura!
Se tu vuoi
scappa via,
qui si rischia la pazzia
e un attacco di licantropia.
Urla anche tu,
grida sempre più!
Questo è il nostro Halloween.
Io sono il clown dall’incredibile faccia,
posso sparire senza lasciar traccia.
Sono la paura, quando gridi “chi sei?”
Sono il vento fra i capelli tuoi.
Io sono l’ombra che di notte va
semino il panico in città.
Questo è Halloween
questo è Halloween
Halloween, Halloween, Halloween, Halloween.
Halloween, Halloween.

Quanti orrori attorno a te,
senza ribrezzo che vita è?
Tutti qui
viviamo così
nel paese di Halloween.
La città è fantastica,
ricca di sorprese si rivelerà.
Skeletron Jack lo spirito di morte
può farti accaponar la pelle dal terror.
Questo è Halloween,
grida insieme a noi.
Fate largo a chi
è speciale più di voi.
Jack è il re del campo di zucche,
gridate “Hi” per il gran sovrano.
Questo è Halloween
Questo è Halloween
Halloween, Halloween, Halloween, Halloween.
Ora tu
se lo vuoi,
canta la ballata della zucca con noi.
La la la la la la la la

Whiskey il ragnetto

Whiskey il ragnetto
sale la montagna
la pioggia lo bagna
e Whiskey cade giù giù giù
Ma ecco esce il sole
e Whiskey si è asciugato
risale la montagna
e va sempre più su su su
Sulla montagna
c’è una casetta
con una streghetta
che se lo vuol mangiar gnam gnam
Ma Whiskey è molto furbo
riscende la montagna
e va dalla sua mamma
e non la lascia più più più

Whiskey il ragnetto
sale la montagna
la pioggia lo bagna
e Whiskey cade giù giù giù
Ma ecco esce il sole
e Whiskey si è asciugato
risale la montagna
e va sempre più su su su
Sulla montagna
c’è una casetta
con una streghetta
che se lo vuol mangiar gnam gnam
Ma Whiskey è molto furbo
riscende la montagna
e va dalla sua mamma
e non la lascia più più più

Il Conte Dacula

Che urla, che rumori
ma che cosa sarà
oh mamma che paura.
Io voglio andare fuori,
non restare più qua
fra queste quattro mura.

Questo castello è molto strano,
orrido e scomodo lo sai,
è proprio antidiluviano,
meglio non abitarci mai mai mai.

Vedessi il proprietario poi
che strano tipo è
si nutre di verdura,
è pluricentenario
ma si sente un bebè,
per il mondo va
e poi ritorna qua.

È Dacula

Conte Dacula sei tosto
da sempre in Transilvania te ne stai.
Conte Dacula sei giusto
ma che paura fai.
Conte Dacula sei togo
però ti cacci sempre in mezzo ai guai.

Conte Dacula sei tosto, Conte Dacula sei giusto
ma alla fine proprio tu
hai una fifa blu.

C'è il sempre il temporale
che da qui non se ne va,
è proprio una sciagura.
Se sali poi le scale
tutto scricchiola qua e là,
il posto fa paura.

Questo castello è molto strano,
orrido e scomodo lo sai,
è proprio antidiluviano,
meglio non abitarci mai mai mai.

Vedessi il proprietario poi
che strano tipo è,
si nutre di verdura,
è pluricentenario
ma si sente un bebè,
per il mondo va
e poi ritorna qua.

Conte Dacula sei tosto
da sempre in Transilvania te ne stai.
Conte Dacula sei giusto
ma che paura fai.
Conte Dacula sei togo
però ti cacci sempre in mezzo ai guai.
Conte Dacula sei giusto
ma che paura fai.

Conte Dacula sei tosto,
da sempre in Transilvania te ne stai.
Conte Dacula sei tosto, Conte Dacula sei giusto
ma alla fine proprio tu
hai una fifa blu.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail