Sicuramente avrete sentito parlare del contraccettivo Persona, un metodo naturale e non invasivo efficace per prevenire una gravidanza non voluta. Probabilmente tutte voi avrete qualche remora nell’usarlo, forse memori dei tentativi (in genere fallimentari) e del tutto empirici delle nostre nonne di non restare incinta contando i giorno o “fidandosi” dell’assenza di mestruazioni del periodo dell’allattamento.
Il problema è che una donna giovane e fertile in effetti, a meno che non sia regolare come un orologio e il suo ciclo sia di 28 giorni esatti sempre, difficilmente riesce ad individuare i giorni “a rischio” e quindi, astenendosi dai rapporti sessuali in quel periodo o proteggendosi con il preservativo, evitare di restare incinta. Gli errori sono comuni, e così anche le gravidanze.

Detto questo, il metodo Persona non si basa su calcoli fatti da noi, è un sistema sofisticato che con sicurezza ci informa dei nostri giorni fertili. Come? Attraverso l’analisi delle variazioni ormonali presenti nelle urine della donna, rilevabili attraverso appositi stick inclusi nella confezione. Tutte le informazioni raccolte vengono quindi inserite nel database del software che in questo modo può fornire delle previsioni con un ottimo margine di sicurezza.

Durante il primo mese di utilizzo di questo contraccettivo, la donna dovrà effettuare 16 diversi test affinché il dispositivo acquisisca sufficienti informazioni sulle sue fluttuazioni ormonali. Dopo il primo mese, però, i test delle urine da fare saranno solo 8. Come si “legge” Persona? E’ intuitivo, infatti il piccolo monitor touch screen è provvisto di spie modello “semaforo”. Verde: si possono avere tranquillamente rapporti sessuali perché non c’è il rischio di gravidanza, Rossa: pericolo! Pratico e facile, ma non tutte le donne possono usare Persona.

Intanto, è caldamente sconsigliato a chi non abbia una relazione stabile perché naturalmente non protegge dalle malattie a trasmissione sessuale (a meno che non si usi comunque il condom). In secondo luogo, non è affidabile nei seguenti casi:

  • Pre menopausa
  • Cicli inferiori ai 23 giorni o superiori ai 35
  • Allattamento al seno
  • Terapie ormonali
  • Terapie antibiotiche e base di tetraciclidine
  • Ovaio policistico o malattie epatiche e renali

Inoltre, se è molto importante per la donna evitare in modo assoluto una gravidanza, è meglio che usi un altro sistema contraccettivo di tipo ormonale o intrauterino. In ogni caso, il dispositivo Persona costa circa 100€, pensateci!

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più

Il vero robot di Gundam si muove

Altro su Cronaca Leggi tutto