Le famiglie quando acquistano giocattoli per i bambini fanno molta attenzione che si tratti di merce regolare. Ma può capitare di non essere troppo attenti in merito, magari optando per l’accessorio più economico. Fortunantemente, come ogni anno in prossimità delle feste la Guardia di Finanza fa controlli a tappeto su giocattoli e accessori da bambini per Natale per assicurarsi che i prodotti siano a marchio Cee.

Questa volta è toccato alla merce proveniente dalla Cina. In particolare sono stati sequestrati 140mila pastelli destinati a ragazzi e bambini presso 800 negozi di tutta Italia, nel magazzino della società importatrice in provincia di Reggio Emilia e in un container proveniente dal paese orientale.

In particolare, il container è stato sequestrato all’interporto doganale di Bologna. Sottoposti alle analisi chimiche le matite colorate sono risultate tossiche per il rivestimento esterno verniciato che conteneva ftalati di tipo DEHP in concentrazione tale da poter provocare problemi alla salute.

La Guardia di Finanza di Trento aveva iniziato a lavorare nell’ambito dell’operazione “Scuola sicura” a settembre scorso, proprio con l’inizio dell’anno scolastico. Ma si è giunti alla risoluzione solo adesso. Naturalmente il titolare dell’azienda che importava dalla Cina e distribuiva direttamente è stato arrestato per un reato che prevede l’arresto fino a un anno.

Se siete preoccupati e volete andare sul sicuro, prima di scegliere e acquistare giocattoli e accessori per bambini ripassate il decalogo del Codacons. Per evitare brutte sorprese.

Via | Corriere

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più

Il vero robot di Gundam si muove

Altro su Cronaca Leggi tutto