Bambina di 12 anni morta ieri a Ivrea, forse per una folle sfida su TikTok

Una bambina di 12 anni è morta ieri a Ivrea, si è impiccata nel bagno di casa, probabilmente per la black out challenge su TikTok

Una bambina di 12 anni è morta ieri a Borgofranco di Ivrea, si è tolta la vita per cause sconosciute. Ad accorgersi della gravissima situazione è stato il papà della bambina che l’ha trovata in fin di vita. Ma perché una ragazzina così piccola dovrebbe essersi impiccata in casa? Pare che dietro questa tristissima vicenda ci sia una folle sfida social su TikTok.

Questa bambina, come la coetanea morta a gennaio a Palermo, si è impiccata con la cintura di un accappatoio intorno al collo e ha usato una mensola del bagno di casa come perno. Una cosa veramente assurda e dolorosa anche perché non c’è stato nulla da fare per salvarle la vita.

Il papà appena l’ha vista ha subito chiamato i soccorsi, l’ambulanza è arrivata prima possibile ma non c’è stato nulla da fare. La bambina era già morta e purtroppo non si è potuto fare niente per provare a rianimarla.

Bambina di 12 anni morta

Bambina di 12 anni morta

La Procura di Ivrea ha aperto un fascicolo contro ignoti per “istigazione al suicidio” e adesso le indagini sono nelle mani dei carabinieri. I carabinieri hanno sequestrato il computer e lo smartphone della bambina per cercare di capire cosa è successo.

Non si sa ancora nulla di preciso, ma questo decesso potrebbe essere collegato al tragico gioco “Black out Challenge”. Una sfida in cui gli utenti si sfidano a soffocarsi per più tempo possibile con una cintura, il problema è che è troppo facile perdere il controllo e morire.

Vicende del genere sono estremamente tristi, adesso rispetto a gennaio è ancora peggio perché erano state prese delle misure contro TikTok che, evidentemente, non sono bastate. Tra l’altro il caso di Antonella Sicomero, la bambina di 10 anni morta a Palermo, ha fatto molto scalpore e quindi il livello di attenzione adesso è molto più alto.

via | ilsecoloxix
Foto | Pixabay

I Video di Bebèblog

Il vero robot di Gundam si muove