Un viaggio indietro nel tempo al parco dei dinosauri

A Matelica c'è un parco dedicato ai rettili della Preistoria, con annesso posto dove fare picnic e vivere una giornata all'aria aperta. A un prezzo contenuto: ecco cosa ci è piaciuto e cosa sarebbe da migliorare.

In una bella domenica di maggio, abbiamo deciso di fare una bella scampagnata con tutta la famiglia e un'altra coppia di amici: e siamo partiti alla scoperta dei dinosauri, nel parco a tema "Le pietre del drago", che si trova a Matelica, in provincia di Macerata. Nel parco ci sono delle riproduzioni di dinosauri, tra i quali il T-Rex, che mia figlia adora.

Il parco è facilmente raggiungibile e accessibile con le carrozzine: all'ingresso si viene accolti da una grande pietra e da alcune ametiste davvero gigantesche. Il parco altro non è che un immenso prato, dove si possono fare anche picnic nelle aree attrezzate e dove i bambini possono giocare tra i dinosauri, tornando un po' ai tempi dei Flinstones.

Il biglietto di ingresso al parco, aperto dal 1 marzo al 31 ottobre dalle 9 e fino al tramonto, è di 5 euro, mentre i bambini sotto i 4 anni entrano gratis. Noi siamo riusciti a entrare con un piccolo sconto, grazie a Q8 e alla sua Easy Experience che ci ha permesso di avere un biglietto "2X1", con due adulti che sono entrati al prezzo di uno. Sono tantissimi gli altri parchi divertimento e avventura in Italia che aderiscono all'iniziativa: basta collegarsi al sito ufficiale e scoprire quello che vogliamo visitare con i nostri bambini. Dopo essersi iscritti al Q8easy Club, basterà digitare il proprio easy code ogni volta che si fa rifornimento nelle stazioni di servizio aderenti per poter accumulare punti e ricevere in regalo voucher per poter andarsi a divertire nei parchi con i propri figli (ma non solo, visto che sono tantissime le attività proposte).

Ma torniamo alle Pietre del Drago: cosa ci è piaciuto del parco? E cosa pensiamo si possa fare meglio? Ecco cosa ne pensiamo noi!

Cosa ci è piaciuto


Le riproduzioni sono fatte bene, i bambini riescono a vederle bene.

Il parco è molto pulito e facilmente accessibile.

L'area pic nic è ben curata, con prati dove sdraiarsi, tavoli, panchine, gazebo e tanti cestini dove buttare i rifiuti.

L'ingresso è davvero molto suggestivo.

C'è anche un negozio di souvenir.

I prezzi non sono eccessivi, anche se si potrebbero pensare a dei biglietti cumulativi o abbonamenti per chi abita in zona.

Cosa sarebbe da migliorare


Sarebbe carino se i bambini potessero avvicinarsi un po' di più alle riproduzioni (che forse in alcuni casi meriterebbero anche un piccolo restauro).

Mancano altre attrattive oltre ai dinosauri: scivoli e altalene potrebbero rendere ancora migliore il parco.

Manca un bar vero e proprio: ci sono dei distributori automatici, ma non è la stessa cosa.

Oltre alle riproduzioni, qualche cartello in più che parli della Preistoria potrebbe rendere il tutto ancora più istruttivo e suggestivo.

Iniziativa in collaborazione con Kuwait Petroleum Italia S.p.A.

  • shares
  • Mail